Il “Carretto” del Succo di Canna da Zucchero

Cuba, Repubblica Dominicana, Colombia, Brasile. Sono alcuni dei paesi dove ti potresti imbattere in venditori ambulanti che ti preparano di fronte ai tuoi occhi e in pochi minuti una bevanda estratta direttamente dalla canna da zucchero E te ne vendono un bicchiere per una cifra corrispondente a meno di 1 euro.

Sulle spiagge o nelle città girano spesso questi venditori che trainano il loro “carretto” con il quale trasportano il macchinario che serve a prepararla e una buona scorta di rami di canna da zucchero.

Questi rami vengono poi inseriti in un meccanismo con dei rulli che messo in moto spreme la canna estraendone il fresco succo.

Per degustare al meglio il succo di canna da zuccheri e beneficiare di tutte le sue proprietà deve però essere bevuto appena spremuto. Come gli estratti essendo prodotto con una vera e propria spremitura a freddo mantiene si tutti i nutrienti della materia prima ma solo per poco tempo, quindi deve essere consumato subito, o rischia di perdere anche parte del suo sapore.

Possiede una fragranza che per chi non lo ha mai assaggiato risulta nuova e curiosa. Di difficile descrizione se non con riferimento alla freschezza, alla natura e al dissetarsi con dolcezza. Anche se una dolcezza molto particolare e ben lontana da quella a cui siamo abituati in Europa.

Questa spremitura “di strada” è una lavorazione dello zucchero senza raffinazione e senza alcun processo chimico. Un nettare quindi perfetto per idratarsi o per accompagnare altri alimenti, in alternativa ai classici succhi di frutta.

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della legge n. 196/2003. Per ulteriori informazioni, Clicca qui